Alla scoperta di Montone, uno dei borghi più belli d’Italia

Ci sono certi luoghi che sfuggono al clamore dei classici itinerari turistici dell’Umbria, ma che proprio per questo nascondono un fascino quasi mistico. Montone, piccolo borgo inerpicato su un colle nell’Alta Valle del Tevere, ne è l’esempio più lampante.

Immerso in verdi boschi collinari, dove si respirano aria limpida e secoli di storia, questo antico villaggio è il classico esempio di borgo medievale perfettamente cristallizzato nel tempo.

Sebbene sia oscurato da mete più famose come Assisi, Gubbio o Perugia, Montone può vantarsi fin dal 2003 di essere uno dei borghi più belli d’Italia. Un titolo che si è meritato non tanto per i suoi edifici storici – seppur notevoli – quanto per gli scorci suggestivi che regalano le sue case in pietra, le strette viuzze e le possenti mura che la circondano.

Storia

Fondato nel X secolo, la sua storia si intreccia con quella della famiglia Fortebracci, di cui faceva parte Andrea – detto Braccio – uno dei più grandi capitani di ventura dei suoi tempi. Egli tentò nel XV secolo di fondare un stato indipendente dallo Stato Pontificio in un’area tra Umbria, Lazio e Abruzzo, ma senza successo.

Carlo, figlio di Andrea Fortebracci, nel 1473 sconfisse i Turchi al servizio della Serenissima Repubblica di Venezia, che per ringraziarlo gli donò – secondo la tradizione – una spina della corona di Cristo.

Da quel giorno, il lunedì dell’Angelo, a Montone si celebra la Festa della Spina, una serie di rievocazioni storiche in cui i tre rioni del borgo si affrontano in sfide immerse in un’atmosfera medievale.

Cosa visitare a Montone

Centro storico di Montone, Perugia

Centro storico

Stradine tortuose, scalinate inerpicate, edifici sovrapposti e corridoi che si aprono su piazzette senza tempo. Questo è il panorama che si presenta agli occhi di chi percorre le vie di Montone: ideale per chi apprezza il semplice fatto di camminare attraverso la storia.

Il consiglio è di non pianificare percorsi prestabiliti. Lasciatevi trascinare dal piacere di scoprire angoli imprevisti e sorprendervi dagli improvvisi scorci che il territorio naturale circostante regala.

Chiesa di San Francesco

Edificata nel luogo dove un tempo si ergeva uno dei sei castelli costruiti a difesa del borgo, la chiesa fu fondata dall’ordine dei frati minori nel 1308.

L’architettura è semplice ed essenziale, mentre notevoli sono gli affreschi del Quattrocento, voluti dalla famiglia Fortebracci per abbellire quella che all’epoca era la loro chiesa privata. Da ricordare in particolare gli Episodi della vita di San Francesco e il Giudizio universale di Antonio Alberti da Ferrara.

Rocca d’Aries

Fuori dalle mura, a circa 6 km dal centro, sorge la rocca d’Aries, costruita dalla famiglia Fortebracci sui resti di un forte risalente al periodo bizantino o longobardo (VI-VII secolo).

Negli anni ha assunto funzioni difensive e residenziali, a seconda degli inquilini che la possederono. Oggi rappresenta un punto di interesse che può fare da cornice ad escursioni suggestive su e giù per le colline che la circondano.

Rocca d'Aries, Montone

Eventi a Montone

Donazione della Santa Spina

Da non perdere la già citata Festa della Spina, durante la quale i rioni Porta del Borgo, Porta del Monte e Porta del Verziere si contendono il Palio e poter così eleggere la propria Castellana. Al culmine della manifestazione si compie il rito dell’ostensione della Santa Spina, il lunedì dell’Angelo e la penultima domenica di agosto.

Umbria Film Festival

Nella seconda settimana di luglio si svolge in piazza a Montone questa suggestiva rassegna di film. Le proiezioni sono gratuite e danno vita a dibattiti culturali tra ospiti e pubblico, in una cornice paesaggistica unica. Nel 2010 Terry Gilliam, famoso regista statunitense e habitué del festival, ha ricevuto la cittadinanza onoraria di Montone.

Umbria Film Festival in piazza a Montone

Condividi